Bonus Gas per Basso Reddito

bonus gas

A sostegno delle famiglie a basso reddito e in condizioni di disagio economico, il Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con l'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico, con il decreto legge 185/08, convertito con la Legge 2/2009 e regolato in base alla delibera AEEGSI 26 settembre 2013 402/2013/R/com, ha attivato il Bonus Sociale, che permette di ottenere una compensazione sulla spesa sostenuta per la fornitura di gas distribuito a rete.
La compensazione si applica sotto forma di sconto in bolletta.

Per ulteriori informazioni, consultare

  • CHI HA DIRITTO AL BONUS GAS

    Possono accedere al bonus sociale per il gas tutti i clienti domestici, intestatari di una fornitura di gas naturale nell’abitazione di residenza, con misuratore di classe non superiore a G6, che abbiano un Isee inferiore o uguale a 7.500 euro. Per le famiglie con almeno 4 figli a carico lasoglia Isee è innalzata a 20.000 euro.
    Il bonus è valido per 12 mesi, al termine dei quali può essere nuovamente richiesto se permangono le condizioni di disagio economico.

     

    Il bonus vale esclusivamente per le forniture di gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o Gpl).

     

    La compensazione è riconosciuta anche ai clienti domestici che utilizzano impianti condominiali alimentati a gas naturale. In tal caso, se non si ha un contratto diretto con un venditore di gas, il bonus potrà essere ritirato presso gli sportelli di Poste Italiane (tramite bonifico domiciliato). 

  • QUANTO VALE IL BONUS GAS

    L’ammontare della compensazione della spesa è differenziato per:

     

    zone climatiche;

    per categorie d’uso del gas naturale;

    parametrato al numero di componenti della famiglia.


    Ad esempio, per l'anno 2014, il bonus è variato per le famiglie con meno di quattro componenti da un minimo di 35 euro ad un massimo di 220 euro, mentre per le famiglie con più di 4 componenti da un minimo di 56 euro ad un massimo di 318 euro (delibera 641/2013/R/COM).

  • COME RICHIEDERE IL BONUS GAS

    Per fare domanda occorre compilare gli appositi moduli e consegnarli al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad esempio i Centri di Assistenza Fiscale CAF). I moduli sono reperibili sia presso i Comuni sia sul sito internet dell’Autorità per l’energia (www.autorita.energia.it) sia sul sito Anci (bonusenergia.anci.it).

     

    Per compilare i moduli sono necessarie tutte le informazioni relative al cliente, alla sua residenza, al suo stato di famiglia e alle caratteristiche del contratto di fornitura di gas (facilmente reperibili sulle bollette), allegando la documentazione relativa all’Isee e copia di un documento d’identità.

     

    Per ulteriori informazioni, consultare
    il sito internet dell’AEEGSI http://www.autorita.energia.it/

    o il sito del Ministero dello Sviluppo Economico
    http://www.sviluppoeconomico.gov.it/

    chiamare il numero verde 800 166 654.