Aumentano le famiglie sul mercato libero
blog energie

Aumentano le famiglie sul mercato libero

Sempre più famiglie e imprese passano al mercato libero dell’energia. Ecco l’analisi della situazione di Arera - Autorità di regolazione per energia reti e ambiente.

Aumentano le famiglie (e le imprese) che passano al mercato libero dell’energia. Nel settore elettrico il 59,7% delle famiglie è passato al mercato libero (più 2,4% in sei mesi), il 62% nel settore del gas (più 1,8%).

È passato al mercato libero il 70,4% delle imprese nell’energia e il 71,3% dei condomini per il gas.

Sono i dati che vengono dal “Monitoraggio dei mercati di vendita al dettaglio dell’energia elettrica e del gas” pubblicato dall’Arera, l’Autorità per energia reti e ambiente lo scorso 3 febbraio e trasmesso al Parlamento e al Mite (Ministero della transizione ecologica).

In un periodo in cui i prezzi dell’energia hanno subito aumenti mai registrati in precedenza, l’analisi dell’Arera scatta la fotografia più aggiornata del mercato dell’energia. Le analisi si concentrano sui clienti aventi diritto alla maggior tutela nel settore elettrico e al servizio di tutela nel settore del gas naturale.

Più della metà dei clienti è fuori dalla tutela

I clienti stanno uscendo dal mercato tutelato dell’energia.

Nonostante persista una certa disomogeneità nel territorio nazionale, spiega l’Autorità, nella grande maggioranza delle regioni e delle province italiane più della metà dei clienti – domestici e non – è uscito dal relativo regime di tutela, scegliendo un contratto di libero mercato per entrambi i settori (dati aggiornati a settembre 2021).

Nel settore dell’elettricità l’83% dei contratti siglati dai clienti giovani, fra 18 e 29 anni, è nel mercato libero. E la scelta del mercato libero resta maggioritaria fino alla fascia 70-79 anni.

Codacons: le esigenze di risparmio cambiano le abitudini dei cittadini

«Il monitoraggio sui mercati di vendita al dettaglio di luce e gas pubblicato da Arera attesta in modo evidente le modifiche delle abitudini dei cittadini nella scelta dei fornitori di energia, determinate principalmente dal caro-bollette e dalla necessità di risparmiare sulla spesa energetica». Questo il commento del Codacons di fronte ai dati dell’Autorità sul mercato libero dell’energia.

«È evidente che i forti rincari delle bollette registrati a partire dal 2021 hanno modificato i comportamenti degli utenti, rendendo il mercato più dinamico e portando un numero crescente di consumatori a cambiare fornitore e passare al mercato libero – dice il presidente Carlo Rienzi – Questo avviene perché le famiglie, per far fronte agli aumenti delle tariffe, cercano il risparmio confrontando le offerte e optando per un cambio di gestore».

Le soluzioni di Cogeser Energia

Saper leggere correttamente le bollette è importante per comprendere tutti i costi che si sostengono, e per confrontare consapevolmente le offerte presenti sul mercato e individuare quella più conveniente per i propri consumi.

Per questo è consigliabile la lettura dei nostri precedenti articoli:

 

Cogeser Energia propone un mondo di soluzioni, adatte ad ogni tipo di consumo. Vieni a trovarci nei Cogeser Point e cercheremo insieme quella più adatta a te.  Inviaci un’email a clienti@cogeser.it oppure telefona al n. 800 468 166 da fisso o allo 02 950 0161 anche da cellulari.

 

Instagram

© 2022 Cogeser Energia   |   Privacy & Cookie Policy